Red room


Pochissime cose mi fanno perdere la testa : un camino acceso, un piatto di gnocchi al forno, lo strudel di mele e twin peaks.

Diciamo che in una giornata perfetta il mio principe azzurro al risveglio mi accende un fuoco, mi prepara le due pietanze di cui sopra e in una casa al buio mi proietta in una nonstop di 24h tutta la serie, con particolare attenzione alle musiche, che Twin peaks mon sarebbe tale senza Badalamenti.

Non so dirvi con esattezza cosa mi faccia impazzire di quel telefilm. Forse il fatto che ho iniziato a vederlo che ero giovane e la prima lettura mi ha restituito inquietudine e curiosità. Poi nel corso degli anni lo rivisto e l’ho riletto in chiave sempre più approfondita.

Questa Laura Palmer che muore, una famiglia apparentemente tranquilla, amiche un pó furbette un pò troiette, questa Audrey Horne emblema della ragazza ingenua e viziata che si innamora del tenente Cooper, eroe senza macchia e senza paura. Ciambelle deliziose dappertutto, un gigante che parla per metafore e un nano che danza nella red room più inquietante di tutti i tempi. Una donna che parla con un tronco d’albero e questo Bob anima maledetta che compare come specchio di ogni male nell’uomo. La sensazione di non capirci nulla per poi credere di capire tutto e poi ripiombare nel dubbio assoluto. Immagini di donne emblema di bellezza fatale e fatale danno, questo padre di Audrey che sembra più malato del male ma meno malato del padre di Laura. La collina che di notte si illumina di rosso e spaventa, immagini oniriche che rapiscono.

Tutto ciò mi ha sempre catturato come emblema della vita: mistero e seduzione per ciascuno, una maschera per ognuno, personaggi pirandelliani portati ai bordi dell’abisso. Su tutto, il male da esorcizzare e la vita come sogno.

Terminate le 24h il mio principe azzurro mi ha conquistato….

20120108-163923.jpg

Annunci

2 responses to this post.

  1. Ma negli gnocchi… ci vuoi anche la provola?
    Te lo chiedo da conterranea emigrata 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: