Ma tutto lascia un segno


E forse son guarita, che quando ti ho conosciuto ero malata. E’ una lunga storia e non te la racconto, ha annoiato me, annoierebbe anche te. E non mi fidavo e come dici tu mettevo fuori quella che non ero e ostentavo forza per non mostrare le mie debolezze. Quelle bastava le vedessi io. Ed eri così lontano dai miei canoni che fino a quel momento mi eri sembrato invisibile. E poi ti avevo visto, semplice, come
il giorno che risplende dopo la notte, come un mattino che non ti aspetti. E tu forse non sapevi ballare e lui si, non sprecavi troppe parole e lui si ma avevi le idee chiare. Ho sempre amato le persone con le idee chiare perchè io son stata sempre casinista e confusa, preda di me stessa e dei flussi della luna. Poco importa che sia finita o che non sia nemmeno iniziata. Ci son cose che ti lasciano il segno.
Che uno prima o poi un discorso tra i tanti lo deve scegliere e se lo deve fare. E me lo son fatta e l’ho fatto a te e non ero certa che capissi ma hai capito. O capirai. Che forse nell’interminabile flusso del tempo nulla conta davvero.
Ma tutto lascia un segno.

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by anonimo on 22 gennaio 2012 at 4:14 PM

    tutto resta dentro noi..per sempre..

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: