Anacronismi


Te l’avevo detto di non mettermi in una teca, che non sono una santa e a venerarmi corri solo il rischio di idealizzarmi. E di fare i paragoni. E i conti non torneranno se continui cosí, perchè a crogiolarsi nel ricordo ci si toglie la pelle di dosso e basta.

Nessuna cosa sognata varra’ mai una cosa reale.

Non sognarmi piu’, era tutto sbagliato.
Fai come ho fatto io, che ho provveduto al cambio di stagione. Prendi i tuoi vestiti della stagione che ci ha visto insieme, ripiegali e mettili nell’armadio.
Perche’ non ci si può vestire di lana in estate o di lino in inverno, ci si ammala. E si rischia l’anacronismo.
Copri i vestiti e tienili con cura. Forse un giorno ti serviranno. Per la stagione dell’amore, che in fondo, viene e va.

20120124-151615.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: