Dichiarazione d’impotenza


Si chiama Alberto, ha frequentato la Bocconi dove si è laureato con 110.

Un quadretto Milanese: famiglia bene, studi colti, vita riservata, una fidanzata di lunga data: Chiara. Con Chiara forse condivide il sogno di una famiglia, o forse no.

Il caschetto biondo, l’occhialino quadrato, i vestiti sobri, il carattere introverso svelano poco e non lasciano grande spazio all’immaginazione.

Io non me lo immagino uccidere con dieci colpi alla nuca Chiara nell’afoso 13 Agosto del 2007 e poi buttarla giù per le scale. Evidentemente non ce lo vedono neanche i giudici e sopratutto, non trovano abbastanza prove a suo carico. Non basta la certezza che Chiara conoscesse il suo carnefice, in quanto gli ha aperto disattivando l’allarme. Non basta neanche che Alberto, il primo ad entrare nella villetta piena di sangue e a trovare il corpo di Chiara, abbia le scarpe pulite come uscite da una lavatrice. Non bastano infine le tracce di dna di Chiara sulla bicicletta di Stasi.

Secondo i giudici della Corte d’Appello di Milano, che a dicembre hanno confermato l’assoluzione di Alberto Stasi, “nulla si può affermare riguardo a ciò che effettivamente si è verificato nella realtà, che quindi è rimasta inconoscibile”.

Gli indizi nei confronti dell’ex bocconiano sono “risultati privi di forza logica”, e si sa che la forza logica è tutto. Dichiarazione d’impotenza, praticamente.

Che poi Stasi sia stato trovato in possesso di materiale pedo pornografico è solo un dato che aggiunge qualcosa al personaggio, qualcosa di malato, ma non ne prova la colpevolezza nell’omicidio. L’ipotesi che Chiara avesse scoperto tutto e volesse denunciarlo risulta fantasiosa.

Che tristezza morire per mano di un”conosciuto” senza movente, uno che rimane impunito per sempre, a meno che non confessi.

Morire in quest’italietta è tristemente facile, farla franca a quanto pare ancora di più!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: