Senza protezione


Avevo letto da qualche parte che in ogni partenza c’è l’immagine di un addio. Me lo sono sempre ripetuta ogni volta che, lasciando un posto definitivamente o temporaneamente, mi
veniva una sorta di malinconia.
Senso di abbandono, sensazione di andare verso il poco noto, di lasciare l’abitudine, non so.
So che sempre mi sono portata dietro qualche lacrima.
Ho pianto quando sono partita per l’Australia in viaggio di nozze, quando sono partita per gli Stati Uniti per due anni senza neanche conoscere la lingua, quando li ho lasciati per tornare in Italia, quando ho lasciato Milano per Roma e poi Roma per Milano e ora Milano per Napoli. Correvo per raggiungere qualcosa e poi quando la raggiungevo, in qualche modo dovevo lasciarla.
Sapendo che sarei tornata diversa.
Sempre si ritorna diversi.
Perché sempre si va ad acquisire esperienza sottoforma di vita vissuta attraverso scelte e anche un bel po’ di dolori e gioie.
Sempre si lascia l’abitudine per l’incerto. E come andrà, chi incontrerò, sarò sola, sarò senza la protezione di ciò che so essere sempre uguale?
È davvero un po’ come morire.
Chiaramente è tutta vita, anche movimentata, per qualcuno magari invidiabile, per qualcun altro impossibile.
Sicuramente è la mia vita ed è così.

20120706-145802.jpg

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by curi oso on 6 luglio 2012 at 1:57 PM

    buon viaggio…..!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: