La vita, la morte e altre futilità


Chi vuole giocare a gratta e vinci con la morte? O alla roulette russa?
Nessuno?
Come no? È divertentissimo!

Ai dadi, suvvia! Che se esce pari resti in vita e se esce dispari sei morto!
Non vi piace?

Che gente poco simpatica! Che scarsa capacità di reggere l’adrenalina che avete.

Prendete lui invece, questo belloccio di ventisei anni e un 1,81 m per 77kg.
Quest’uomo sfortunato a modo suo.
E non parlo delle gambe perse, ma del cervello, che quello non possono sostituirtelo nuovo in carbonio lucente tale che potrai di nuovo pensare sorridere vivere ragionare.

Allora nasce sfortunato, di sicuro.
A undici mesi gambe amputate.
Durissimo per qualsiasi essere umano.
Però una seconda chance la vita gliela dà e gli offre le carte per diventare campione paralimpico e poi gli mette accanto una bellezza folgorante.
Perché decida di toglierle la vita fa parte del mistero della vita stessa e del complicato meccanismo del cervello umano.
Che non basta guardare American Horror Story Asylum o leggere McGrath o ammirare Van Googh per capire cosa si cela nei meandri della mente, laddove la vita diventa vacua come un giro di roulette che finisce troppo presto.

Quanto vale una vita? Boh che domanda stupida e inutile.

So di una persona al mio paese che qualche giorno fa è finita schiacciata da una pressa in fabbrica. È in coma con addome spappolato.
Lotta per la vita.
Che c’entra, mi chiederete?

Non lo so, la vita crea associazioni strane, la morte ancora di più.

20130214-191937.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: